Un vero e proprio dramma quello consumatosi a Licola

In un’elegante palazzina di Via San Nullo a Licola la fuoriuscita di fumo dall’interno di un’abitazione attira i vicini di casa che, preoccupati, chiamano i soccorsi.

Una volta sfondata la porta, la macabra scoperta: una donna, riversa sul pavimento, avvolta dalle fiamme e ormai priva di vita.

La vittima era un’avvocatessa di 46 anni, molto conosciuta in zona e a Giugliano, madre di un bambino di 7 anni.

Cronaca, Licola. Avvocatessa trovata morta nella sua abitazione
Le indagini ancora in corso punterebbero su un gesto volontario da parte della donna che, prima di compiere questa follia, sembrerebbe aver accompagnato il figlioletto a scuola, come ogni giorno.

Le persone ascoltate e vicine alla donna riferiscono di una persona molto sensibile che negli ultimi tempi sarebbe stata vittima di una depressione sempre più grave che l’avrebbe portata già in precedenza a compiere diversi tentativi di farsi del male.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti