L’esame di Maturità 2020, tanto temuto da tutti gli alunni dell’ultimo anno di scuola si farà il 17 giugno, ma come si svolgerà?

La Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha dato la notizia definitiva.
L ‘esame di Maturità 2020 non prevederà la prova scritta ma solo un esame orale, della durata massima di un’ora.
I maturandi partiranno da un loro elaborato e gli verrà sottoposto un testo di italiano e materiali preparati dalla commissione e assegnati sulle altre discipline.
La prova orale varrà un massimo di 40 punti su 100 e i commissari saranno tutti interni.
Durante l’esame di Maturità sarà previsto un distanziamento di almeno due metri tra studente e commissione, che sarà composta da membri interni. Questo è quando prevedono le misure del Miur presentate oggi.
Lo studente raggiungerà la scuola con la mascherina e la indosserà fino al momento dell’ingresso, che avverrà in modo scaglionato. Potrà abbassare la mascherina al momento dell’esame.
La Ministra ha dichiarato:
“Io sono assolutamente certa che avremo tutti i presidenti di commissione al loro posto per fare gli esami di Stato” – ha poi spiegato – “il maturando, spiegherà le conoscenze di cittadinanza e Costituzione e delle esperienze scuole-lavoro. Mi piacerebbe che gli studenti potessero parlare di come hanno vissuto la loro esperienza durante il lockdown obbligato dalla pandemia di coronavirus.
Tutti verranno ammessi con un credito pari a 60 mentre gli esami orali potranno valere fino a 40 crediti”.

 

Teresa Barbato

­

Commenti

commenti