Come dichiarato dal Presidente De Luca:”Questo è solo un pezzo della Napoli europea che vogliamo continuare a costruire”

 

 

 

La Stazione di Scampia, dopo mesi di lavoro, sta subendo veri e propri cambiamenti affinché venga riqualificata.

Vincenzo De Luca ha inaugurato “Lo Scambiapassi” per far sì che anche una zona che ha vissuto per lungo tempo in uno stato di abbandono, possa diventare una stazione dell’arte, attraverso l’installazione di arte moderna, illuminazione e un percorso musicale che ripercorre la tradizione musicale napoletana.

Il Presidente ha voluto anche mostrare delle foto delle condizioni in cui versava la stazione fino a poco tempo fa, facendo luce sui cambiamenti messi a punto negli ultimi tempi.

Come riportato da “Il Mattino“:”Si tratta di un modo di estendere e ampliare il senso stesso di museo – ha commentato Maria Pia Incutti, presidente della Fondazione Plart – da luogo custode dell’identità a luogo capace di mobilitare e germogliare nuova identità nello spazio sociale”.

“In questi anni abbiamo investito 40milioni di euro per dare vita a quello che non è solo un progetto di riqualificazione urbanistica, ma soprattutto un progetto di riscatto della periferia. Quando abbiamo pensato a questo progetto non abbiamo pensato solo alla riqualificazione degli spazi interni della stazione ma – ha proseguito De Luca – abbiamo dato vita ad una serie di interventi urbanistici sugli spazi esterni. Interventi che hanno cambiato il volto di questa zona, come testimoniano i due bellissimi murales che accolgono i visitatori che escono da quella che ora è la stazione più bella di Napoli. Siamo veramente soddisfatti – ha poi concluso De Luca – questo è solo un pezzo della Napoli europea che vogliamo continuare a costruire”.

Laura Barbato

(foto da “Il Mattino)

Commenti

commenti