La Cina sconfigge il virus in due mesi: pian piano si sta ritornando alla normalità

 

La Cina ha sconfitto il virus in due mesi, lo racconta Rita Percuoco, 32enne napoletana che da 7 anni abita a Shangai, a 800 km dal focolaio cinese, Wuhan.

Rita ha raccontato che in due mesi la Cina ha sconfitto il virus, che sono stati momenti difficili ma che si sta cercando di ritornare alla normalità: è quello che la 32enne ha dichiarato al quotidiano NapoliToday.

Ognuno ha la propria mascherina, non si può uscire senza e, addirittura, gli autisti dei mezzi pubblici possono decidere di non partire se c’è qualcuno che non la indossa.

Ormai, però, non ci sono più gli addetti che misurano la febbre ma continuano le disinfezioni negli ascensori e nei luoghi pubblici.

La vita sta ritornando quasi alla normalità, si può andare al parco, a fare la spesa, al bar ma non tutti sono ritornati a lavoro. Le scuole e le università continuano ad essere chiuse per l’incolumità dei giovani e, per questo, molti continuano a lavorare da casa attraverso lo smart working.

La Cina è entrata nei record proprio per aver distrutto il virus in due mesi ma anche i cinesi hanno vissuto forti momenti di crisi e c’è sempre il timore di una ricaduta.

Laura Barbato

Commenti

commenti