Apro o non apro?

In questi giorni circolava l’hashtag sui social #ioapro che invitava i titolari dei ristoranti a restare aperti oltre l’orario consentito dal DPCM ossia le 18.

In un primo momento c’era stata adesione, ma subito dopo in Campania molti ristoratori hanno deciso di fare un passo indietro.

Massimo Di Porzio della Pizzeria Umberto di via Alabardieri e vicepresidente Fipe ha affermato: “Protesta condivisibile ma decisamente troppo rischiosa. In questo modo, esponiamo il locale a pesanti sanzioni. Non credo che saranno molti a partecipare all’iniziativa. I ristoratori di Napoli useranno la testa”.

Il titolare di un bar ha detto: “Io condivido la rabbia di chi ha deciso di restare aperto anche dopo le 18. Ma a Napoli stiamo dimostrando ancora una volta che vogliamo seguire tutte le regole che ci vengono imposte”.

Un imprenditore di via Chiaia, infine ha dichiarato: “Sembra uno Stato di polizia, ci sono decine di uomini delle forze dell’ordine. Non credo sia necessario”.

pizza cibo d'asporto

Commenti

commenti