Tantissimi i danni nell’hinterland napoletano, a Napoli, invece, un albero ha schiacciato un uomo

 

È partita questa mattina la conta dei danni del maltempo della giornata di ieri. La situazione non è facile, in quanto l’hinterland napoletano è stato fortemente colpito da venti forti e temporali che hanno devastato diversi territori.

Tra Mugnano, Giugliano, Villaricca e Melito sono tantissimi gli alberi crollati che hanno causato la chiusura di diverse strade, tra cui la circumvallazione, e danni a diverse automobili.

A Melito, oltre alla caduta di un fusto secolare, sono crollati diversi cartelloni pubblicitari.

Sfiorata la tragedia al Centro Direzionale e a Barra, dove diversi alberi hanno devastato il centro ma la vera tragedia è avvenuta al centro storico, dove un arbusto ha schiacciato un uomo. All’arrivo dei soccorsi, non si è potuta che constatarne la morte.

Quanto accaduto ha scosso l’intera città anche a causa di ciò che è accaduto nell’ottobre 2018, quando il crollo di un albero a Via Claudio, a Fuorigrotta, provocò la morte di un giovane studente.

La situazione meteorologica sembra essere migliorata nella giornata di oggi.

Laura Barbato

Commenti

commenti