L’incendio nella notte a Giugliano, salvata una 59enne 

Un incendio è scoppiato all’interno di un appartamento al sesto piano di un palazzo di Giugliano in via Bosco, località Casacelle.

in poco tempo i carabinieri e i vigili del fuoco sono giunti sul posto dopo segnalazioni arrivate dai condomini. La scena rappresentava un intenso fumo nero al sesto piano dello stabile e la preoccupazione, vista l’ora, non poteva essere altra che non quella di assicurarsi l’incolumità di quante persone vi fossero all’interno.

Immediatamente l’intero stabile viene fatto evacuare e si scopre che, all’interno dell’appartamento, vi sarebbe una donna di 59 anni.

La signora 59enne ha difficoltà di deambulazione, si trova, infatti, su una sedia a rotelle e non è riuscita ad uscire dall’abitazione. La donna si trovava a casa da sola perché il marito era andato a fare compere per la notte di capodanno.

A causa del fumo troppo denso, i Carabinieri, non riuscendo a raggiungere a piedi il sesto piano, decidono di entrare nell’appartamento “sfruttando” il balcone al quinto piano del palazzo adiacente.

Nonostante la pericolosa manovra per accedere all’appartamento, una volta entrati, i vigili si accorgono che la donna è già priva di sensi. La pesante coltre di  fumo intossicherà anche un carabiniere per il quale sarà necessario un passaggio al pronto soccorso che gli costerà 4 giorni di prognosi per eccesso di inalazione di Co2.

Per la 59enne residente nell’appartamento, nonostante la perdita di coscienza, non vi sarebbe alcun danno e non risulterebbero altre persone coinvolte.

Le indagini, intanto, proseguono per accertare l’origine dell’incendio che, con tutta probabilità, pare sia partito dal vano ascensore, fuori servizio per mal funzionamento da qualche giorno.

Il fuoco si sarebbe propagato dal basso e trovando, poi, sfogo all’ultimo piano. Sembrerebbero esserci pochi dubbi sulla natura dolosa dell’evento e i Carabinieri con i Vigili del fuoco, che hanno domato le fiamme, stanno approfondendo la situazione.

Foto dal web

Marianna Di Donna

Commenti

commenti