Una storica guerra per l’eredità al trono di Giordania che vede protagoniste l’ attuale regina Rania e Nour la vedova del defunto monarca Hussein

Tutto ebbe inizio nel 1999 quando alla sua morte il re Hussein di Giordania nominò suo successore al trono il figlio maggiore  avuto dalla seconda moglie, Abdallah II ovvero l’ attuale sovrano.

Il monarca però avrebbe nominato anche il figlio Hamza avuto dalla quarta moglie, la regina Nour.

L’ attuale sovrano avrebbe tolto il titolo al suo fratellastro contro la volontà del loro padre, per poi nominare suo successore suo figlio maggiore, il ventiseienne Hussein.

Secondo molti osservatori reali dietro a tutto ciò ci sarebbe stata l’ attuale regina Rania moglie di Abdullah e madre del giovane Hussein per fare di suo figlio l’ erede al trono giordano.

Hamza è stato arrestato con l’ accusa di tentativo di colpo di Stato al re, ma dietro a ciò si presume ci fosse sua madre Nour.

Secondo quanto affermato su twitter da una delle zie del re Abdullah di Giordania, la principessa Fiyral, tutto ciò è insensato da parte di Nour in quanto si sa che costituzionalmente la successione al trono va dal padre al fratello maggiore .

Tra la regina Rania e la vedova del vecchio monarca, la regina Nour, sarebbe una guerra storica dal 2005 quando dopo sei mesi dal matrimonio di Abdallah e Rania, questo avrebbe tolto il titolo al fratellastro Hamza inaugurando così tra le donne una forte disputa.

Commenti

commenti