“Riteniamo di poter arrivare all’obiettivo dei 10mila tamponi al giorno”

La Regione Campania, insieme agli epidemiologi dell’Unità di Crisi della Regione, ha deciso di aumentare il numero di tamponi, reclutando, così, altri tecnici di laboratorio necessari.

La Regione Campania intende potenziare innanzitutto la rete Coronanet, la rete pubblica che si basa sui laboratori di analisi pubblici, come quello del Cotugno o dell’Ospedale San Paolo per processare i tamponi.

Attualmente, essendo difficile imbastire concorsi pubblici in poco tempo, si sta attingendo alla graduatoria già aperta all’azienda ospedaliera di Caserta per reclutare i tecnici di laboratorio.

“Riteniamo che con queste risorse aggiuntive e con altre che potrebbero arrivare – spiega D’Argenzio – di poter arrivare all’obiettivo dei 10mila tamponi al giorno”.

Sullo sfondo, c’è anche l’ipotesi di poter ricorrere in ultima istanza ai laboratori privati per le analisi dei tamponi, cosa al momento non ancora possibile in Campania.

Dall’inizio delle partenze per le vacanze estive, la Regione Campania, ha deciso di dividere la strategia anti-Covid, in 3 parti: test sierologici o tamponi, tracciamento dei contatti e isolamento, così da anticiparsi anche per l’inizio della scuola.

Così facendo, da qualche tempo il numero di tamponi positivi è nettamente aumentato e negli ultimi 15 giorni, ci sono stati oltre 1.500 casi positivi, causati anche dal rientro dall’estero e dalle zone italiane maggiormente colpite dal virus ma De Luca ha deciso di tranquillizzare la popolazione campana, rafforzando anche i piani di sicurezza e prevenzione all’interno degli aeroporti, nei porti e sugli stessi territori.

Attualmente sono questi i dati completi dell’emergenza coronavirus in Campania:

Ricoverati con sintomi: 95 (-15)
Ricoverati in intensiva: 4 (-3)
In isolamento domiciliare: 2.114 (+203)
Casi attualmente positivi: 2.210 (+195)
Guariti: 4.412 (0)
Decessi: 445 (0)

Laura Barbato

Commenti

commenti