In un paese in cui alcuni commercianti approfittano del momento di tensione per vendere le mascherine a prezzi esorbitanti, anche a migliaia di euro, c’è  chi invece le dona senza chiedere nulla

Mahmoud Ghuniem Lufti di origine Palestinese, ha comprato un gran numero di mascherine per donarle alla Croce Rossa di Torino senza prendere un centesimo.

Il trentacinquenne ex infermiere che dall’Italia  deve mantenere economicamente la sua famiglia in Libano formata da tredici persone, lavora come rider di Just Eat.

Il giovane residente a Torino da otto anni, ha dichiarato  di voler essere di aiuto in un momento come questo, e fare un atto di generosità per il nostro paese che lo ha accolto.

Per quanto concerne gli approfittatori che avrebbero voluto guadagnare su questa disgrazia vendendo le mascherine oltre il normale prezzo di mercato, se ne è occupata la Guardia di Finanza.

Giuseppina Sorianiello.

 

 

Commenti

commenti