Aldo Rocchi, questo il nome del Cadetto che nella giornata di ieri ha strappato un record rimasto intoccato per almeno 21 anni.

Nato e cresciuto a Tivoli, il portacolori dell’Atletica Tiburtina già nella scorsa stagione outdoor si era portato a 14.92m, aggiudicandosi il titolo alla rassegna di Forlì e diventando “solo” il secondo cadetto italiano di sempre: prima di lui soltanto il 15.10m di Andrew Howe, misura che nessun cadetto era mai riuscito a toccare. Era…per l’appunto.

È a Roma infatti che Rocchi, allenato da Alighieri Tarquini, scocca la sua freccia, e lo fa con un salto pulitissimo che mette in mostra tutto il talento di questo giovane atleta: 15.13m il risultato che gli porta il Record Under 23 di Salto Triplo e lo piazza sotto l’occhio vigile ed attento della Federazione che già aveva puntualmente adocchiato il giovane.

Sono tante, dunque, le aspettative di crescita per questo giovane Cadetto, nella speranza che possa continuare a costruire e a costruirsi con la dovuta progressione che una fascia di età così delicata richiede. Siamo certi e fiduciosi che coach Tarquini saprà continuare l’ottimo lavoro fino ad ora svolto, tenendo lontane tutte quelle distrazioni che, storicamente, hanno bruciato possibile stelle del futuro atletico.

 

Martina Amodio

Commenti

commenti