I commercianti costretti a rifornirsi altrove

I diversi emandamenti di chiusura hanno obbligato molti commercianti a tenere le loro attività chiuse a causa dell’emergenza Covid-19.

Quello che però sta iniziando a creare notevoli problemi ai venditori è stata l’Ordinanza Sindacale firmata il 21 marzo dal comune di Melito, che ha visto la chiusura del Mercato Ortofrutticolo che sarebbe già dovuto essere riaperto il 14 aprile ma poi prorogato al 25, ma sembrerebbe non essere l’ultima proroga.

A tal proposito il Presidente AICAST Imprese per l’Italia sede di Melito, Antonio Papa ha deciso di inviare un documento per chiedere chiarimenti sulla situazione e la revoca dell’Ordinanza Sindacale n. 35 del 13 aprile 2020.
Tale provvedimento sta costringendo molti negozianti a non potersi rifornire dei prodotti di prima necessità come frutta e verdura.

Per tale motivo l’AICAST ha richiesto revoca dell’ordinanza e, eventualmente, di sporgere denuncia se questa non fosse revocata richiedendo il risarcimento dei danni avendo l’ordinanza arrecato, secondo loro, danni ai commercianti.

In allegato il documento in originale:

Richiesta revoca

 

Teresa Barbato

Commenti

commenti