Antonio, 45enne di Giugliano, era stato ricoverato poco tempo fa al Cotugno insieme alla moglie, dopo essere risultati entrambi positivi al Covid-19, dopo aver avuto stretti contatti con alcune persone provenienti dall’Est Europa.

Dopo alcuni giorni in terapia intensiva, le sue condizioni si sono aggravate sempre di più fino a costringere i medici a trasportarlo in rianimazione ed intubarlo.

Oggi, purtroppo, la triste notizia della sua morte che ha scosso l’intera comunità giuglianese.

Chi lo conosceva, lo ricorda come una persona sempre disponile e gentile con tutti.

 

 

 

Commenti

commenti