Dopo un mese dalle ultime segnalazioni,  una nuova truffa è stata messa in atto ai danni di un’anziana tra Via Vittorio Veneto e Licoda.

Il malvivente, che sembra aver agito in solitaria, stando alle prime ricostruzione del caso, ha prima telefonato la vittima fingendo di essere un nipote, dicendole di star aspettando un corriere che si sarebbe recato al domicilio della nonna e che avrebbe dovuto pagarlo.

Dopo la telefonata il finto nipote e corriere si è intrufolato dalla signora, estorcendole 600 euro e alcuni effetti di valore, gioielli e monili d’oro.

Ora sul caso indagano i carabinieri che stanno ispezionando le telecamere di sorveglianza per scoprire l’identità del truffatore.

Si consiglia, in questi casi di non aprire agli sconosciuti o estranei, e chiedere conferma ai parenti chiamando sempre da linee mobili e mai da quelle fisse, visto che spesso questi malintenzionati restano a telefono.

 

Gabriele Amore

 

Commenti

commenti