La cultura tra i banchi di scuola con lo scrittore Roberto Bratti

“C’è chi dice no!” così i ragazzi della Rita Levi Montalcini di Giugliano hanno titolato il video realizzato dagli alunni delle classi terze per accogliere lo scrittore Roberto Bratti, autore del libro “Bulli con un clic” che tratta le tematiche del bullismo e del cyber-bullismo tanto, troppo vicine ai ragazzi di oggi.

Una mattinata ricca di domande e dibattiti per il giornalista partenopeo che ha incontrato prima gli allievi del plesso centrale e poi quelli di corso campano. “Dovete tenere sempre  a mente- ha detto Bratti alla platea dei suoi giovani lettori- che il bullo è solo uno e che voi invece siete tanti. E’ l’unione che fa la forza e occorre fare sempre la scelta giusta”.

Alle domande dei ragazzi lo scrittore ha prontamente risposto raccontando anche episodi di bullismo che in passato lo hanno visto protagonista e a quelli che lo hanno chiesto ha spiegato “gli ingredienti giusti per scrivere una buona storia, a partire dalla lettura dei libri: un manuale delle istruzioni a portata di mano e fonti di grandi ispirazioni”. La mattinata culturale si è conclusa con la promessa di un ritorno in primavera per commentare insieme la lettura del sequel del testo già letto: “un like di troppo”.

Commenti

commenti