Denunciato dalla Polizia Locale per violazioni ambientali.

L’attività era sotto sequestro.

Si tratta di un’azienda posta sotto sequestro per inquinamento ambientale, ed operante nel campo tessile, quella posto sotto chiave dagli agenti della polizia locale frattese. Non un normale controllo, ma un monitoraggio continuo sul territorio, soprattutto la zona industriale, finalizzato a contrastare ogni forma di inquinamento e deturpamento dell’ambiente. I controlli sono scattati in mattinata dove i caschi bianchi, diretti dal Maggiore Biagio Chiariello, hanno bussato al citofono dei cancelli sorprendendo alcune persone che avevano violato i sigilli apposti in occasione di un precedente sequestro di uno stabile di vari piani collocato nella zona industriale. L’azienda è stata chiusa ed il responsabile deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord.

Commenti

commenti