Numerose sanzioni e sequestro di un fondo da parte della polizia locale

 

Continua in maniera incessante il lavoro di intimazione ai proprietari terrieri di pulizia degli stessi da sterpaglie e quant’altro possa costituire pericolo di incendio. Ogni sforzo messo in atto dagli agenti della polizia locale frattese diretta dal comandante, Maggiore Biagio Chiariello, risulta essere utile per evitare che prenda fuoco qualche fondo incolto. Ad oggi circa quindici i terreni ripuliti dai proprietari, previa contestazione di violazione amministrativa agli stessi che non hanno esitato ad adempiere a quanto intimato, il tutto con bonifica a proprie spese. Un fondo è stato sequestrato in quanto all’interno vi erano rifiuti. Insomma, anche se le richieste di intervento sono varie,  si sta dando priorità a tale problematica. I proprietari che non puliranno, scaduto il termine di cui all’ordinanza emessa dal responsabile del settore ambiente, verranno segnalati all’Autorità competente.

L’appello che viene rivolto ai cittadini è quello di collaborare, di ripulire i fondi, e si sta riuscendo nell’intento, soprattutto perché dietro l’angolo c’è sempre il “mostro”, colui che potrebbe appiccare roghi. Ed è per questo che gli agenti, diretti dal comandante Chiariello che già nel territorio di provenienza aveva fatto in ottimo lavoro di prevenzione e repressione per tale aspetto, chiedono alla cittadinanza pazienza quando richiedono  interventi di altra natura, dovendo dare priorità con le poche unità, a tale problematica.

Appello soprattutto a segnalare particolari utili come un numero di targa, descrizione fisica etc., del piromane di turno che di sicuro non resterà “impunito”.

Commenti

commenti