Dopo un post su Instagram che destò molta preoccupazione per le condizioni di salute del ragazzo, finalmente, a distanza di settimane, arriva la notizia che tutti aspettavano:

Filippo Tortu, il velocista sardo più veloce di Italia, si è lasciato alle spalle il coronavirus e lo fa sapere all’intero mondo con tre semplici parole: I’m back.

Riparte, dunque, la preparazione del velocista delle Fiamme Gialle, finalista mondiale a Doha ed unico italiano di sempre sotto i dieci secondi nei 100 metri (9”99), pronto e già mentalmente proiettato ai Giochi olimpici di Tokyo.

 

Martina Amodio

Commenti

commenti