Scricchiola la poltrona del vicesindaco Luciano Mottola. Momentaneamente sindaco f.f. dopo la morte del sindaco eletto, l’ex fedelissimo di Antonio Amente ha da mesi lanciato la sua campagna elettorale mediatica pronto a candidarsi come primo cittadino per le prossime elezioni. Non tutta la sua maggioranza però sembra solida e salda.
Le voci sempre più insistenti di una spaccatura nel centro-destra, con una corrente rimasta fedele ad Antonio Amente, stretta intorno al figlio Cosimo, sono state confermate questa mattina con un documento a firma di Vincenzo Bortone e Francesco Amente. I due consiglieri di maggioranza hanno sostanzialmente interrogato il loro sindaco sull’utilizzo da parte di un’associazione di una vettura del parco auto comunale. Nulla di eclatante, ma un segnale evidente che qualcosa si sia effettivamente rotto in maggioranza.I panni sporchi si lavano in famiglia, ma in questo caso i due consiglieri hanno deciso di chiedere chiarimenti con tanto di atto protocollato indirizzato, tra gli altri, al vicesindaco Mottola.

“Avendo assodato che la Conita è un’associazione di volontariato – hanno scritto Amente e Bortone – ci si domanda come gli stessi possano essere autorizzati a guidare una vettura di servizio, rivestendo non solo una autorità di cui sono privi, ma anche utilizzando  stemmi, fregi ed elementi distintivi manifestanti un potere diverso da quello di cui sono titolari. Si ricorda che essi non sono integrati in un corpo di polizia locale, né tantomento dipendenti comunali. Tale situazione – continua il documento – rende ingestibile le funzioni degli agenti che possono usufruire, a causa di tale concessione, di una sola auto di servizio. Si chiede – concludono – di chiarire di chi sia stata l’iniziativa al fine di accertare le responsabilità per aver attribuito erroneamente competenze e mezzi in dotazione al comune a terze persone, estranee alle dipendenze comunali”.

In attesa di risposte ufficiali, resta il segnale di rottura tra quelli che sembrano essere due assi della maggioranza: uno numericamente consistente a sostegno del sindaco f.f, l’altro che inizia a comporsi intorno al leader cittadino di Fratelli d’Italia, Cosimo Amente.

 

Commenti

commenti