Il cittadino dovrà indicare tutte le informazioni necessarie in caso di visita ad un parente o al proprio congiunto

 

Durante la fase 2 sarà concessa maggiore libertà durante le uscite: sarà possibile far visita ai propri parenti, ai propri congiunti, organizzare pranzi e cene con pochi amici e celebrare i funerali con sole 15 persone, munite di guanti e mascherine.

Nonostante noi giorni scorsi si sia parlato della pubblicazione di un modulo-fotocopia, sembra che in realtà non sarà redatto nessun nuovo modulo ma sarà discrezione del cittadino aggiungere la motivazione del proprio spostamento e, in caso di visita ai parenti, sarà necessario sbarrare la casella “situazione di necessità”, specificando l’indirizzo di partenza e di arrivo, il grado di parentela o lo stato civile ma non il nome della persona presso cui ci si sta recando per motivi di privacy.

Laura Barbato

Commenti

commenti