Un 44enne di Lusciano, BL, è stato arrestato per maltrattamenti familiari ed estorsione.

La sua compagna aveva denunciato un primo maltrattamento nel giugno 2019 per poi ritirare la segnalazione ma le violenze sono andate avanti, anche davanti al figliooletto.

L’uomo, beneficiario del reddito di cittadinanza, spendeva il denaro percepito nelle slot machine e droga e, quando restava al verde, sfogava la sua rabbia contro la moglie, che più volte, una causa della violenza dei calci e dei pugni, è necessario ricorrere alle cure mediche.

La situazione è andata avanti fino al 14 febbraio quando il tribunale ha emesso la sentenza, arrestando l’uomo che è stato trasportato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Commenti

commenti