Sul caso indagano i carabinieri

Giocava in piscina in un complesso turistico “Punta Quattro Venti” ad Ercolano, ai piedi del Vesuvio, in una normalissima giornata estiva, poi purtroppo la tragedia.

La bambina di 11 anni è stata soccorsa dal 118, che ha tentato inutilmente di rianimarla ma, purtroppo il suo cuore ha smesso di battere poco prima delle 19.

Secondo quanto si è appreso, la bambina era intenta a giocare nella piscina davanti ai suoi familiari quando sarebbe annegata.

Il pm di turno ha disposto il sequestro della salma e della piscina.

Per i primi rilievi sono intervenuti i carabinieri di Torre Annunziata.

Non è esclusa anche l’ipotesi di un malore ma le indagini proseguono e sono proteste anche a verificare il rispetto delle normative sulla sicurezza.

L’Hotel Punta Quattro Venti è un punto di riferimento per il divertimento ed il relax di tutta l’area vesuviana.

Famosa è la sua piscina olimpionica da 50 metri con vista sul mare, a poca distanza dagli Scavi archeologici di Ercolano e Pompei e dal Vesuvio.

Ed è per questo che, solitamente, è meta non solo dei residenti ma anche di turisti che alloggiano in zona.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti