Emergenza sangue al Cardarelli, appello dei sanitari per le donazioni

Dall’ospedale Cardarelli arriva una richiesta urgente di donazione di sangue che starebbe rappresentando il manifestarsi, ormai da mesi, di una carenza di donazioni.

L’emergenza Covid sarebbe l’imputato numero uno che avrebbe generato questa carenza di donatori che non si sentirebbero abbastanza protetti a recarsi in ospedale con una pandemia in corso.

Ma dalla direzione generale dell’ospedale arrivano delle rassicurazioni “affinché parta una vera e propria gara di solidarietà che possa porre un argine all’emergenza sangue di queste settimane”.

Una richiesta urgente che arriva anche dalle parole del direttore dell’Aorn “Antonio Cardarelli”, Giuseppe Longo, che spiega “Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per poter assicurare ai nostri reparti, a partire dall’emergenza-urgenza, un’adeguata disponibilità di sacche di sangue”.

Intanto arrivano le rassicurazioni anche del Direttore sanitario della struttura, Giuseppe Russo, circa la sicurezza delle donazioni e l’organizzazione che l’ospedale adotta e il reparto mette in pratica “Il Servizio di Immunoematologia e Medicina trasfusionale del Cardarelli si trova in un padiglione ben distinto da quello destinato all’assistenza, in nessun caso i donatori dovranno entrare in aree destinate alla degenza di pazienti”.

Ricordiamo, dunque, a tal proposito, che chi sceglierà di effettuare una donazione di sangue al Cardarelli potrà anche usufruire del parcheggio riservato proprio ai donatori.

Chiunque vorrà donare il sangue potrà recarsi presso il Servizio di Immunoematologia e Medicina trasfusionale del Cardarelli, ubicato presso il Padiglione E, piano terra.

La donazione di sangue potrà essere possibile con condizioni di digiuno o dopo una leggera colazione, dalle ore 8 alle 12, ad esclusione dei giorni festivi.

Possono donare le persone che hanno compiuto i 18 anni e che non abbiano più di 60 anni.

Foto dal web

Marianna Di Donna

Commenti

commenti