Fratelli d’Italia terzo partito. Alleanza Verdi Sinistra stacca Azione. Disfatta per Alternativa Popolare 

Le elezioni europee dell’8 e 9 giugno hanno segnato a Melito una vittoria schiacciante per il Movimento 5 Stelle (M5S), che ha ottenuto il 40,01% dei voti, doppiando il Partito Democratico (Pd) fermatosi al 18,03%. I due principali partiti del cosiddetto “campo largo” hanno raccolto quasi il 60% dei voti di questa tornata elettorale melitese, indicando un chiaro orientamento dell’elettorato locale.

Fratelli d’Italia (FdI) si è posizionato come terza forza politica in città, con 993 voti pari all’11,95% delle preferenze. Questo risultato riflette una certa frammentazione del voto tra i partiti di centrodestra, che hanno visto un declino rispetto alle precedenti elezioni.

Sorprese nella Seconda Fascia

Nella cosiddetta ‘seconda fascia’, Alleanza Verdi e Sinistra (Avs) ha superato il partito Carlo Calenda, ottenendo il 7,50% delle preferenze contro il 6,58% di Azione, che ha raccolto 547 voti. La Lega ha ottenuto 430 voti, posizionandosi poco dietro. Forza Italia ha subito una significativa perdita di consenso, raccogliendo solo il 4,34% dei voti (361 preferenze). Anche Stati Uniti d’Europa, il partito guidato da Matteo Renzi, non ha performato bene, ottenendo solo il 3,55% con 295 voti.

I Partiti Minori

Tra i partiti minori, Alternativa Popolare, sostenuta dall’ex candidato sindaco Nunzio Marrone, ha ottenuto 76 voti. Libertà ha raccolto 64 voti, Pace, Terra e Dignità 55 voti e la lista Animalisti 43 preferenze. Questi risultati indicano un forte dominio delle principali forze politiche, con i partiti minori che faticano a emergere in linea con la tendenza nazionale. 

Preferenze

Per quanto riguarda le preferenze individuali a Melito nelle elezioni europee 2024, la premier Giorgia Meloni emerge come la più votata con 555 preferenze. Al secondo posto si piazza il candidato locale del Partito Democratico, Raffaele Topo, con 463 voti. Seguono Pasquale Tridico del Movimento 5 Stelle con 355 preferenze e il suo collega di partito Danilo Della Valle con 350 voti. Lucia Annunziata del Pd ha ottenuto 268 preferenze, mentre il parlamentare di Alleanza Verdi e Sinistra, Francesco Emilio Borrelli, ha raccolto 253 voti, Giosi Ferrandino sostenuto dal locale gruppo di Azione non va oltre i 248 voti. Gli altri leader di partito hanno raccolto meno consenso: Matteo Renzi con 118 voti, Antonio Tajani di Forza Italia con 80 preferenze, e Stefano Bandecchi di Alternativa Popolare con 58 voti.

N. M. 

Commenti

commenti