“Il mondo è un bel posto e per esso vale la pena di lottare”

Oggi ricorre la Giornata Mondiale della Terra, non una semplice giornata di memoria ma una giornata per celebrare la vita, la bellezza della Terra e per promuovere la pace.

Ma perché non festeggiarla tutti i giorni e rispettarla con piccole e semplici abitudini?

Staccate sempre la spina della corrente degli elettrodomestici quando non li utilizzate?

Utilizzate sacchetti di stoffa per fare la spesa?

Riducete il consumo di acqua quando vi lavate o lavorate in cucina, chiudendo il rubinetto quando possibile?

Scegliete di spostarvi a piedi quando è possibile?

Non serve, come vedete, essere laureati o green per rispettare la Terra, ma sarebbe necessario seguire delle regole.

L’ Earth Day significa apprezzare l’unicità del nostro pianeta con la sua incredibile biodiversità, più precisamente l’obiettivo è quello di sensibilizzare gli esseri viventi a rispettare di più il pianeta.

Avete sicuramente notato che negli ultimi tempi le stagioni si stanno assottigliando sempre più, un esempio è proprio questo strano lungo e infinito inverno, facendo preoccupare ancora di più gli scienziati, che hanno iniziato ad allertare le potenze locali.

A monitorare la situazione atmosferica sono anche i 16 satelliti lanciati in orbita lo scorso novembre.

Probabilmente il Covid-19 potrebbe rappresentare un forte campanello d’allarme e dovrebbe farci capire che la Terra è gravemente in pericolo e solo noi possiamo aiutarla a guarire cercando di ridurre gli inquinamenti.

Lo stesso Papa Francesco ha dichiarato:

“In questa commemorazione della Giornata della Terra – sottolinea infatti fin dall’inizio del videomessaggio generale –, è sempre bene ricordare che le cose che da tempo ci diciamo reciprocamente, non devono cadere nell’oblio.

Da tempo stiamo prendendo maggiormente coscienza che la natura merita di essere protetta, anche per il solo fatto che le interazioni umane con la biodiversità che Dio ci ha dato devono avvenire con la massima attenzione e con rispetto: prendersi cura della biodiversità, prendersi cura della natura. E tutto ciò in questa pandemia lo abbiamo imparato molto di più.

Dobbiamo guardare avanti, far sì che l’ambiente sia più pulito e che ci prendiamo cura della natura, affinché essa si prenda cura di noi.”

 

 

Teresa Barbato

Commenti

commenti