Solo 15 persone potranno assistere alla cerimonia, il resto potrà partecipare ad un funerale virtuale

 

Si terranno l’8 maggio i funerali di Pasquale Apicella, il poliziotto 37enne deceduto mentre cercava di sventare una rapina.

Come da decreto, la cerimonia sarà aperta ad un massimo di 15 persone e quindi solo ai parenti stretti mentre i colleghi potranno parteciparvi a distanza, attraverso una sorta di funerale virtuale organizzato da Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli.

“Rinnoviamo a tutti l’invito ad aderire al funerale virtuale e a evitare assembramenti che mortificherebbero il suo sacrificio. Considerata l’impossibilità di rendere il dovuto omaggio all’agente, visto il limite di 15 persone fissato nelle misure di prevenzione dell’emergenza Covid19, abbiamo chiesto alle tantissime persone rimaste addolorate per la tragica scomparsa di testimoniare la vicinanza alla sua famiglia condividendo sui profili social la sua foto in alta uniforme. Lo riteniamo il modo migliore per ricordare un valoroso uomo delle forze dell’ordine caduto in servizio e per stringerci attorno ai suoi familiari e ai suoi colleghi”.

Il consigliere regionale dei verdi e Simioli, inoltre, ha ricordato l’Iban dedicato alla raccolta per la vedova di Pasquale Apicella: “Vogliamo ricordare a tutti che è ancora attivo il conto corrente aperto in favore della moglie di Pasquale, Giuliana Ghidotti Apicella, e dei suoi figli. Chiunque volesse contribuire può effettuare il versamento alle seguenti coordinate bancarie: IBAN CONTO CORRENTE APERTO A FAVORE FAMIGLIA DI APICELLA PASQUALE DECEDUTO IN SERVIZIO IN DATA 27.04.2020 IT43C0310439950000000823930 Benef. Giuliana Ghidotti Apicella (moglie)”. 

Commenti

commenti