“Non ho firmato l’intesa Stato-Regioni. La Campania, ad oggi, non riapre il 3 giugno i propri confini” 

Il governatore De Luca, durante il programma “Mezz’ora in più” su RaiTre, in merito alle misure di sicurezza da attivare per la fase 2 e per la riapertura dei confini ha annunciato:
“La Campania non è d’accordo e non ha sottoscritto l’intesa Stato-Regioni che alcuni media presentano come condivisa all’unanimità.
Dal 3 giugno ho sentito, anche ieri sera dal premier, liberi tutti. Io ragionerò il 2 giugno per capire a che punto è il contagio, ma che significa liberi tutti se abbiamo ancora curve epidemiologiche alte in alcune parti dell’Italia.
C’è un clima di confusione in Italia, basti pensare che siamo a domenica pomeriggio e dovremmo riaprire lunedì mattina, così hanno comunicato all’Italia. Voglio chiarire che noi non apriamo lunedì mattina né i ristoranti, né i pub, né altro, per serietà. Su alcune norme di sicurezza generale deve pronunciarsi il ministero della Salute, non è possibile che il Governo scarichi opportunisticamente tutte le decisioni sulle Regioni. Non è accettabile”.
Nonostante ciò però resta il via libera ad apertura di parrucchieri, barbieri, estetiste e negozi di abbigliamento per lunedì 18 maggio e per giovedì 21 maggio i ristoranti e i bar.

 

Teresa Barbato

Commenti

commenti