Ritrovato anche un telefono

I carabinieri con l’aiuto della polizia penitenziaria, hanno scoperto una rete di scambio di droga all’interno del carcere di Poggioreale a Napoli.

Tale scambio, si è intensificato durante il lockdown quando i detenuti non ricevevano visite dai familiari e incaricavano i propri cari di spedire loro la droga.

Le sostanze stupefacenti venivano nascoste all’interno di pacchi contenenti cibo come ad esempio involtini di carne.

In particolare, quattro le persone coinvolte all’interno di questo giro.

Le Forze dell’Ordine hanno rinvenuto nelle celle, anche un telefono cellulare.

Carabinieri

Commenti

commenti