Lasciano l’autostrada e si dirigono verso la città

Dopo l’episodio dell’esposizione del manichino lungo un cavalcavia autostradale dell’altro giorno, i lavoratori della Whirlpool continuano la loro protesta mossa dal fatto che lo stabilimento di via Argine a Napoli, verrà chiuso tra pochi giorni.

Stamane dopo aver manifestato in autostrada, gli operai si sono spostati in città in seguito alla notizia di un incontro in giornata con il prefetto di Napoli che ha comunicato agli stessi di un’imminente riunione tra il presidente del Consiglio e Marc Bitzer, amministratore delegato di Whirlpool.

Un delegato della Rsu parlando ai manifestanti, ha detto: “Abbiamo ringraziato il prefetto per la sensibilità che ha avuto nei nostri confronti; ci ha letto le lettere che ha inviato a Conte, Lamorgese e Patuanelli. Ci ha comunicato che oggi ci sarà un comunicato stampa del presidente del Consiglio in cui si annuncia un incontro con l’amministratore delegato della Whirlpool. Noi abbiamo risposto che va bene questo primo passaggio, sgomberiamo l’autostrada ma saremo in città a manifestare fin quando non arriva un messaggio certo”.

Cronaca, Napoli: continua la protesta dei lavoratori Whirlpool

 

 

Commenti

commenti