Colpito il Clan Mallardo con tre arresti tra Melito, Giugliano e Villaricca

Un’operazione congiunta tra la Direzione Distrettuale Antimafia e il Comando dei carabinieri di Giugliano ha portato all’arresto di tre uomini appartenenti al Clan Mallardo.

Le accuse sono detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti su tutto l’hinterland napoletano.

Due dei tre sono residenti a Melito di Napoli, Antonio Manna ed Emanuele Barbato rispettivamente di 45 e 22 anni.

La terza persona arrestata, Matteo Bernardino, 33 anni risulta residente a Giugliano.

Un’operazione che si è potuta realizzare a seguito delle dichiarazioni di due fratelli pentiti attualmente in carcere, figli della compagna di un boss del Clan Mallardo.

Diverse le intercettazioni telefoniche a riguardo che incastrano i due melitesi ritenuti esponenti di spicco del Clan Amato-Pagano.

Ingente il quantitativo di sostanze,tra marijuana e hashish,  oggetto dell’attività di questi Narcos locali.

Si parla, infatti, di 112 kg dii merce pronta per le principali piazze di spaccio.

I due fratelli accusatori, inoltre, erano incaricati di custodire la droga ma, per un periodo, ne avevano venduta una parte di nascosto.

Ciò aveva addirittura fatto sì che uno degli esponenti del Clan sequestrasse un altro individuo, ancora ricercato, per alcune ore fino a che non rivelasse il luogo nel quale i due fratelli si erano nascosti

Marianna Di Donna

Commenti

commenti