Nella mattinata di ieri diversi operai erano già all’opera per la messa in sicurezza di Piazza Marconi, in seguito al crollo dell’edificio abbandonato adibito all’ex istituto Cimarosa.

Secondo i Vigili del Fuoco le cause del collasso della struttura sarebbero naturali ma l’area è posta ora sotto sequestro per portare avanti le indagini e capirne le reali cause.

Nel 2015 fu segnalato un foro nella porta d’ingresso che permetteva a chiunque l’accesso alla struttura, a quel tempo già malandata, e nel 2017 fu emessa un’ordinanza per la messa in sicurezza dell’edificio che diventava sempre più fatiscente. Un tecnico avrebbe assicurato l’eliminazione di ogni pericolo di crollo ma ciò ovviamente è stato smentito dopo il collasso dei giorni scorsi.

Negli ultimi 25 anni, inoltre, si era parlato di mettere in piedi diversi progetti, tra cui un parcheggio sotterraneo, per scongiurare il definitivo abbandono della zona ma ora sembra essere tutto nelle mani della Procura di Napoli Nord fino alla fine delle indagini.

Laura Barbato

 

Commenti

commenti