Alla vigilia della zona bianca in Campania restano ancora zone in cui il covid circola con un’incidenza maggiore, rispetto ad altre. Tra le città in sofferenza figura anche Melito dove l’incidenza settimanale supera i 15,77 casi su 100 mila abitanti (media regionale). Sono ben 19 le città al di sopra dei 30 mila abitanti che registrano una incidenza settimanale del contagio superiore alla media regionale (15,77 su 100 mila abitanti), sebbene soltanto Mugnano di Napoli (60,34) presenti una percentuale di positivi del 4,66. Melito si piazza al quarto posto in questa speciale classifica del contagio covid.

Le misure precauzionali in città sono rispettate a singhiozzo e da lunedì si passa in zona bianca. Addio al coprifuoco e via libera agli spostamenti. Sarà possibile incontrarsi nelle case private, senza più il limite di sei persone, ma restano raccomandate mascherina e distanza di sicurezza. È consentito organizzare feste private e banchetti per matrimoni, cresime e comunioni, anche qui senza il limite massimo di invitati, con buffet rigorosamente servito dal personale.

Nell’area nord, oltre a Mugnano e Melito, in sofferenza anche Villaricca, Marano e Giugliano.

Commenti

commenti