Covid-19, sospese attività didattiche in una scuola melitese

In seguito ad un caso di positività nella scuola media “Marino Guarano”, la dirigente scolastica, Marina Riccio, ha emesso una circolare per comunicare che le attività didattiche saranno sospese nei giorni 14/15/16 ottobre “per consentire lo svolgimento delle operazioni di pulizia e sanificazione straordinaria della scuola, come previsto dal Rapporto ISS COVID-19 n.58/2020 ‘Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia’ con cui vengono fornite alle scuole indicazioni da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

E’ stato contattato e informato via email il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Napoli 2 competente per territorio cui spetta di occuparsi dell’indagine epidemiologica volta ad espletare le attività di contact tracing (ricerca e gestione dei contatti).

Seguirà ulteriore comunicazioni per le classe interessate al contatto diretto individuate dall’ASL per espletare ai controlli previsti secondo la normativa vigente”.

Covid-19, Melito. Positività in una scuola, sospese le attività didattiche

Il testo del protocollo per la procedura da attuare in caso di Covid-19 a scuola

Il protocollo differenzia due casi-tipo e poi stabilisce in che modo vadano effettuate le sanificazioni.

1-Studente positivo: In questo caso il referente Covid-19 contatta l’Unità Operativa di Prevenzione collettiva competente per territorio tramite e-mail comunicando il nominativo dello studente e la classe di appartenenza, inviando anche l’elenco dei nomi di tutta la classe interessata e del personale docente e non docente che ha frequentato la classe interessata: nome e cognome, codice fiscale, data di nascita, indirizzo di residenza, cellulare (anche di un genitore in caso di minore).

L’esperienza delle indagini epidemiologiche fa emergere la necessità di trattare tutti i compagni di classe del positivo come contatti stretti ponendoli in isolamento domiciliare con esecuzione di tampone non prima di sei giorni dall’esposizione al positivo (fatta salva diversa decisione).

E’ poi cura dell’Unità sopraccitata comunicare la fine dell’isolamento domiciliare trascorsi i tempi. Per quanto attiene il personale docente e non docente dell’alunno positivo sarà cura dell’Unità Operativa decidere se considerarlo contatto stretto o occasionale.

2-Operatore scolastico. Il referente Covid-19 contatta l’Unità Operativa di Prevenzione collettiva competente per territorio tramite e-mail comunicando il nominativo dell’operatore. Sarà cura dell’Unità valutare se i contatti dell’operatore sono da considerarsi stretti o occasionali.

3-Sanificazioni. In entrambi i casi (studente o operatore) bisogna sanificare l’aula e gli altri locali in cui ha soggiornato il contagiato – secondo le linee guida dell’ISS.

 

Commenti

commenti