L’ansia cresce nelle ultime ore

Al Santa Maria delle Grazie ospedale del puteolano ormai blindato a causa di alcuni nuovi contagi, sono stati effettuati oltre 600 tamponi che seppur in maniera poco celere, stanno avendo i loro esiti.

Al momento risultano positivi alcuni infermieri e degli addetti alle pulizie del nosocomio, motivo per cui si avviano al termine anche le sanificazioni dei reparti ospedalieri maggiormente colpiti.
Anche al San Leonardo di Castellammare vi sono stati nuovi contagi: in particolare al reparto di Medicina d’urgenza, dimezzato dal Covid,  è giunto personale in supporto dalle altre unità, difatti su 16 infermieri 12 risultano in malattia perchè positivi al Covid-19.

«Qualcosa certamente non ha funzionato», ha dichiarato il neo direttore sanitario Rosalba Santarpia, un medico dell’ospedale aggiunge poi: «Senza le dovute protezioni e con isolamenti blandi all’interno di stanze non adatte, lavorare dove ci sono casi sospetti con quadri clinici chiaramente da Covid sarà un massacro. Il reparto va chiuso e sanificato».

I turni di medicina d’urgenza risultano essere massacranti anche a causa della mancanza di personale, proprio per questo sono intervenuti i colleghi di Rianimazione, rischiando anche loro il contagio.

Speriamo si riesca ad arginare il focolaio creatosi all’interno di questi ospedali in maniera più veloce possibile.

 

Nazarena Cortese

Commenti

commenti