“Presto mascherine per tutti”, sostiene l’Unità di crisi campana

L’Unità di crisi della Regione Campania annuncia l’arrivo delle mascherine per permettere ai cittadini di riprendere un tenore di vita “normale”, appena la Fase 2 inizierà :«Come annunciato, già dalla fine di questa settimana, un primo lotto di mascherine disponibili sarà distribuito dalle farmacie», aggiunge la nota.

Vi sarà poi un piano regionale di controlli o di test di monitoraggio della diffusione del virus in Campania: «In vista dell’avvio ormai prossimo delle attività produttive».

Giovedì si terrà un primo incontro tra task force e Associazione costruttori, operatori balneari e della cantieristica per discorrere di un eventuale protocollo di sicurezza in previsione della prossima fase 2.

L’Unità di crisi dichiara inoltre: «E’ stato pubblicato un bando che scade domani per raccogliere adesioni di altri laboratori disponibili e adeguati; nel Piano regionale che sarà definito nella giornata di domani saranno infatti impegnati laboratori pubblici, laboratori privati e tutte le risorse organizzative disponibili. In queste ore si sta lavorando a reperire tutte le forniture di laboratorio necessarie, a cominciare dai reagenti indispensabili per processare i tamponi, e oggi quasi scomparsi nel nostro Paese; è stato già richiesto dalla task force della Regione un parere ufficiale all’Istituto superiore di Sanità in relazione all’affidabilità dei test sierologici, di cui si continua a parlare da qualche giorno, ma su cui non vi è ancora alcun pronunciamento formale». Nel frattempo, prosegue la nota, «è stato reso noto che il Ministero della Salute sta definendo un Piano nazionale di test sierologici da realizzare nelle strutture della sanità pubblica. Tale Piano dovrebbe partire, viene comunicato informalmente, entro metà settimana. È evidente che la Regione Campania si raccorderà a questo Piano quando decollerà», concludendo così il discorso.

 

Nazarena Cortese

Commenti

commenti