Hanno lanciato sassi e pietre contro le forze dell’ordine

 

La scoperta del focolaio nella cittadina di Mondragone ha creato tensione tra la popolazione, in particolare tra i residenti dei palazzi Ex Cirio.

Difatti i bulgari che abitano nei plessi sopracitati, hanno violato la zona rossa, nonostante i casi accertati siano già 50, lanciando sassi e pietre dai palazzi, in direzione della polizia che sorvegliava il territorio.

La zona è stata dichiarata “rossa” dal 22 Giugno, ovvero dai primi casi accertati di coronavirus.

La maggior parte dei malati sono asintomatici, altri ricoverati con sintomi lievi e si trovano per la gran parte, al Covid Hospital di Maddaloni.

Alcuni tra i positivi, risultano “dispersi”.

In virtù di ciò, Vincenzo De Luca, governatore della Campania, ha annunciato l’arrivo dell’esercito: “Questa mattina ho avuto un colloquio con il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese in relazione alla zona rossa istituita negli ex palazzi Cirio di Mondragone. Ho chiesto l’invio urgente di un centinaio di uomini delle forze dell’ordine per garantire il controllo rigoroso del territorio. Il Ministro ha annunciato l’arrivo di un contingente dell’Esercito”.

 

Nazarena Cortese

Commenti

commenti