Una ricerca tedesca risponde al quesito

 

Una ricerca condotta dall’Università Tecnica di Berlino ha fatto emergere che in determinati luoghi chiusi c’è un valore di contagio diverso; ovviamente lo studio tiene conto anche della situazione in generale, ossia dal tempo di permanenza in quel determinato posto, il sistema di areazione, l’uso delle mascherine etc.

Secondo gli studiosi, non è tanto il luogo a fare la differenza ma il tempo di permanenza in quello specifico posto.

Il valore R pari a 1 significa che 1 persona è stata infettata in quello specifico ambiente.

Ecco alcuni dei luoghi considerati:

-Ufficio con 50% dei dipendenti, R=8

-Scuola superiore con aule dimezzate, R=5,4

-Palestra con ingressi dimezzati, R= 3,4

-Ristorante con ingressi dimezzati, R= 2,3

-Cinema 30% dei posti a sedete, R=1

-Parrucchiere con mascherina, R=0,6

provette-coronavirus

 

Commenti

commenti