Controlli serrati e nessun assalto ai bus

Il ritorno di massa verso il Sud pare non essere avvenuto: chi è rimasto bloccato al Nord potrà tornare nelle regioni di residenza, ma nelle prime ore del mattino, non si sono verificate code in autostrada, né caos nelle stazioni o negli aeroporti.

Sebbene le statistiche confermino che il ritorno dei fuorisede al Sud ci sarà, la riapertura di una serie di attività economiche ha notevolmente limitato il volume dei rientri.

Alla stazione centrale di Milano, alle 7.10, solo 192 persone hanno preso il primo Frecciarossa in partenza verso Roma.
I controlli sono molto severi: oltre ai biglietti, c’è la misurazione della temperatura, nessuno sale sui treni senza guanti o mascherina, in fila tutti a distanza di sicurezza.

Alla stazione di Termini a Roma, sono numerosi i passeggeri in fila per mostrare i documenti; i controlli anche qui sono molto rigorosi.

Vi è una fila per salire e un’altra per scendere dai treni con la verifica dell’autocertificazione e il controllo della temperatura.

 

Nazarena Cortese

Commenti

commenti