Nuovi casi preoccupano la Regione

 

Maurizio Di Mauro, direttore generale dell’Azienda dei Colli di Napoli, lancia un appello, in seguito all’aumento di contagi degli ultimi giorni: “In queste settimane è venuta fuori tutta l’irresponsabilità del non aver adottato alcuna precauzione nonostante tutto quello che abbiamo passato dall’inizio di questa epidemia; noi medici lanciamo un grido di rabbia e dico ai giovani: dovete avere responsabilità, divertitevi ma pensate che questo è un anno particolare in cui qualche sacrificio si deve fare; i nuovi casi che registriamo in Campania sono per la maggior parte tutti di importazione. Si tratta di soggetti che sono stati all’estero; il tema è che il giovane di ritorno dalle vacanze seppur asintomatico può generare e sta generando contagi nell’ambito dei nuclei familiari e quindi i ricoveri di persone in età più avanzata sono diretta emanazione di un contagio avvenuto attraverso i giovani rientrati in massa dalle vacanze”.

Si è riscontrato, tra l’altro, dai numeri pervenuti all’OMS, che l’età media di chi viene colpito da Covid-19 si sta abbassando e si attesta attorno ai 40 anni.

In terapia subintensiva all’ospedale Cotugno su 8 posti previsti dal piano ospedaliero sono 9 i ricoverati per Covid-19, mentre in terapia intensiva invece su 8 posti disponibili soltanto uno è occupato ma il paziente è stato estubato, quindi quanto prima sarà trasferito in un altro reparto. Di Mauro dichiara:”La situazione è abbastanza sotto controllo anche in considerazione del fatto che esistono i posti della rete ospedaliera dei Covid Center di Napoli, Salerno, Scafati”.

Lo stesso però, si mostra preoccupato visti i numeri dei nuovi contagi, per il rientro a scuola di alunni e personale docenti.

Commenti

commenti