Caos a “Non è l’Arena”

Ieri sera durante la trasmissione televisiva “Non è l’Arena” condotta da Massimo Giletti, è avvenuto un duro scontro tra il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il direttore dell’Asl Napoli 2 Antonio D’Amore.

Il motivo del litigio è che secondo il primo cittadino partenopeo sarebbe stato fondamentale rafforzare ulteriormente la sanità nella regione Campania; a tal proposito il sindaco ha affermato: “La situazione è fuori controllo e ce la prendiamo con i giovani e i commercianti; io comprendo il direttore e ho molto rispetto per le Asl, ma lo tsunami è arrivato a febbraio; chi aveva la responsabilità di rafforzare la sanità pubblica, cioè le Regioni, in questi mesi qualche medico in più, qualche infermiere in più poteva metterlo a disposizione, qualche tampone in più e qualche tracciamento in più poteva farlo”.

D’Amore di tutta risposta ha dichiarato: “Lei dice il falso e glielo dimostro con i numeri”.

Ciò ha portato una replica molto forte da parte di De Magistris che ha risposto: “Falso non me lo dice, porti rispetto per chi sta ogni giorno in prima linea. Davvero lei vuole dire che a Napoli ci sono i medici che vanno a domicilio?”

D’Amore particolarmente irritato dalle parole del sindaco, ha rincarato la dose: “Ha detto delle cose errate dicendo che non ci siamo mossi da marzo ad adesso; lei sa quante assunzioni sono state fatte in Campania? Tremila e duecento. Lei sa quanti infermieri sono arrivati? Mille e seicento. E poi 560 operatori socio sanitari, più di 700 medici”.

De Magistris non contento ha allora detto: “Allora non li sapete organizzare” e D’Amore ha ribattuto ancora: “Viene lei e ci organizza lei”.

Infine il sindaco, concludendo lo scontro ha affermato: “Lo farei meglio; sa benissimo che non partecipo all’Unità di crisi, ci volete nascondere i dati”.

Coronavirus: De Magistris vs D'Amore ieri sera da Giletti
 

Commenti

commenti