Dopo la grandissima prestazione contro l’Atalanta di Giampiero Gasperini di sabato scorso, con gli azzurri che hanno disintegrato i bergamaschi con un perentorio 4 a 1, il Napoli questa sera alle 18:55 ospiterà al San Paolo gli olandesi dell’Az Alkmaar, gara valevole come prima giornata del girone F di Europa League; questi giorni di vigilia della gara sono stati molto particolari soprattutto per gli olandesi, che hanno avuto addirittura tredici positività al covid 19, ma nonostante questo secondo il protocollo della Uefa si giocherà, perché hanno a disposizione come prevede il protocollo tredici giocatori di movimento  più un portiere a disposizione. Nonostante le tante defezioni nell’Az il tecnico azzurro Gennaro Gattuso non vuole cali di tensione, infatti come ha anche precisato nella conferenza di presentazione della sfida ieri, farà pochissimo turnover con un massimo di quattro cambi rispetto alla gara disputata brillantemente contro l’Atalanta; inoltre gli olandesi hanno soltanto due titolari assenti per covid e quindi non sarà una gara facile come tutti si aspettano.

Per quando riguarda i convocati, Gattuso recupera Insigne che partirà però dalla panchina, dei giocatori presenti  in lista dovrà fare a meno solo di Zielinski ed Elmas risultati ancora positivi al tampone, quindi la probabile formazione sempre con il 4-2-3-1 dovrebbe essere la seguente: in porta dovrebbe toccare a Meret tenendo conto dell’alternanza periodica con Ospina, in difesa ci potrebbe essere uno tra Rrahmani o Maksimovic per fare coppia con Koulibaly al centro della difesa, con il serbo favorito sul kosovaro, i terzini dovrebbero essere, a destra il confermato Di Lorenzo e a sinistra Mario Rui che finalmente ha superato definitivamente i suoi acciacchi.

A centrocampo dovrebbe rifiatare Bakayoko che non giocava da cinque mesi e quindi difficilmente sarà titolare stasera, ritroverà la sua titolarità domenica contro il Benevento, a prendere il posto del francese sarà con molta probabilità Lobotka favorito su Demme, il tedesco non sembra molto a suo agio in un centrocampo a due, lo slovacco farà coppia con l’inamovibile Fabian Ruiz.

I quattro attaccanti saranno quelli visti in grande spolvero contro l’Atalanta: trequartista di destra Politano, trequartista di sinistra Lozano che sta finalmente dimostrando il suo valore, trequartista centrale Mertens dietro ad Osimhen, se poi la partita si metterà bene per gli azzurri già dopo un’ora di gioco, troveranno sicuramente spazio in campo sia Petagna che Insigne.

Gattuso vuole che la sua squadra continui il suo ruolino di marcia anche in Europa League, come ha anche precisato ieri in conferenza: “non scegliamo obiettivi, metteremo sempre la migliore formazione”, parole che fanno capire che il Napoli in questa stagione non fissa obiettivi, sapendo di poter fare bene con la rosa che ha a disposizione in tutte le competizioni.

Convocati del Napoli: Meret, Ospina, Contini, Di Lorenzo, Ghoulam, Hysaj, Koulibaly, Maksimovic, Manolas, Rrahmani, Mario Rui, Demme, Lobotka, Fabian Ruiz, Bakayoko, Lozano, Mertens, Osimhen, Petagna, Politano, Insigne.

Probabile formazione del Napoli (4-2-3-1): Meret, Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui, Lobotka, Fabian Ruiz, Politano, Mertens, Lozano, Osimhen. All. Gattuso.

Probabile formazione dell’ Az Alkmaar (4-3-3): Bizot, Svensson, Leeuwin, Martins Indi, Wijndal, Midtsjo, Koopmeiners, De Wit, Stengs, Karlsson, Gudmundsson. All. Slot.

Ballottaggi nel Napoli: Meret/Ospina 55%/45%, Maksimovic/Rrahmani 55%/45%, Lobotka/ Demme 60%/40%.

Arbitro: Daniel Stafanski (Polonia).

Antonio Ferrigno

Commenti

commenti