I cittadini, gli esercizi commerciali e le attività imprenditoriali hanno il dovere di contribuire al mantenimento della pulizia della città

Nonostante i continui interventi di raccolta di rifiuti e spazzamento delle strade cittadine, a Sant’Antimo in alcune vie come via Sambuci, via Solimene, via Diaz, via Giacinto Gigante, via Marconi e via Lava continuano gli sversamenti illeciti.
L’equipe commissariale, che regge il Comune da marzo 2020 il Comune di Sant’Antimo, a seguito dello scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni camorristiche, si è attivata, da subito, nella soluzione delle problematiche riguardanti il servizio di igiene urbana (isola ecologica, contenitori dei rifiuti e raccolta degli ingombranti).
Il commissario straordinario del Comune di Sant’Antimo Salvatore Carli ha dichiarato: “Prima di arrivare al Comune è mia abitudine segnalare al comando di polizia locale le strade oggetto di sversamenti di rifiuti. Da parte nostra c’è un impegno quotidiano su questo aspetto. Non possiamo tollerare atteggiamenti dannosi nei confronti dell’ambiente e dei cittadini che, invece, fanno la raccolta differenziata in maniera corretta, spendendo tempo e fatica. Per questo, si andrà a colpire quella minoranza di residenti che si crede furba, ma che è incivile e che lascia rifiuti di ogni genere per strada a qualsiasi ora della giornata.

I cittadini, gli esercizi commerciali e le attività imprenditoriali hanno il dovere di contribuire al mantenimento della pulizia della città, rispettando le regole e attenendosi rigidamente alle modalità di conferimento dei rifiuti. Verranno effettuati controlli serrati, chiediamo collaborazione e non avremo alcuna tolleranza con chi sversa in modo irregolare. L’attività sanzionatoria nei loro confronti non verrà effettuata solo in determinati periodi, ma sarà quotidiana e raggiungerà tutto il territorio comunale. Bisogna conferire i rifiuti con le modalità e negli orari previsti dal calendario del comune di Sant’Antimo”.

 

 

Teresa Barbato

Commenti

commenti