Oltre mille prenotazioni per la tre giorni del Comune di Napoli per far incontrare domanda e offerta di lavoro. I settori più attivi sono turismo, ristorazione, meccatronica, cura della persona e professioni artistiche

Sono oltre mille le persone che hanno prenotato un colloquio con le agenzie di lavoro durante i tre giorni che il Comune di Napoli ha organizzato all’Albergo dei poveri per far incontrare domanda e offerta di occupazione.

I settori più attivi sono turismo e ristorazione, ma risultano di tendenza anche meccatronica, cura della persona e le professioni artistiche. Le proposte di lavoro variano da quelle stagionali a contratti più duraturi. Non è richiesta, necessariamente, esperienza pregressa, ma i profili richiesti prevedono un’adeguata preparazione settoriale.

Per i partecipanti che non avranno immediate possibilità di impiego, ci sono anche occasioni di formazione.

La prenotazione è possibile dal sito del Comune. Chi si presenta liberamente non viene cacciato, ma semplicemente messo in coda alla lista d’attesa.

“Al termine di questi tre giorni avremo anche un database su quali sono le professionalità che offre il territorio – ha spiegato l’assessore comunale al Lavoro Chiara Marciani – in questo modo potremo, in futuro, organizzare eventi maggiormente orientati alle esigenze di gruppi più ristretti”.

Commenti

commenti