Il quartiere di Chiaiano ha deciso di ricordare così Ulderico Esposito

 

“La vera gioia è”, è questo il nome del dipinto realizzato all’uscita della metropolitana di Chiaiano, in memoria di Ulderico Esposito, tabaccaio all’interno della stazione, morto un anno fa dopo essere stato brutalmente aggredito da un 37enne di origini nigeriane, condannato ad 8 anni per omicidio preterintenzionale.

Insieme all’Assessora al patrimonio, ai lavori pubblici e ai giovani del Comune di Chiaiano, Alessandra Clemente, erano presenti all’evento anche la moglie e le figlie di Ulderico, Daniela, Lucia e Alessia.

Tre donne, la moglie Daniela e le figlie Lucia e Alessia, che all’indomani della tragica aggressione che fu fatale per l’amato papà e marito, hanno rialzato la saracinesca continuando a portare avanti la tabaccheria di famiglia – scrive su Facebook l’assessora Clemente – Il loro dolore deve renderci tutti partecipi e soprattutto accrescere l’impegno di tutte le istituzioni per portare sicurezza e bellezza nella nostra città”.

Laura Barbato

Commenti

commenti