Altri casi di corona virus nel Napoletano, e ancora alti i prezzi delle mascherine fino al gesto di solidarietà della zona nord

Scoperti  altri casi di corona virus  nella zona periferica di Torre del Greco.

L’ uomo ottantaduenne è ricoverato all’ospedale di Boscotrecase. Quanto detto da quest’ ultimo anche una donna residente sempre a Torre del Greco sarebbe risultata positiva al tampone. Questa sarebbe la moglie di un dipendente del comune.

Il sindaco del paese vesuviano ha affermato che i parenti della donna e il dipendente comunale e chi gli è stato a contatto dovranno fare una quarantena di 14 giorni .

In seguito a ciò gli uffici comunali sono stati chiusi per la sanificazione.

Nel frattempo vanno avanti i controlli per coloro che in questo momento disagiato cercano ancora di alzare i prezzi sulle mascherine e tutto l’ occorrente per la prevenzione. Denunciato un farmacista di Chiaia nel Napoletano che vendeva mascherine e gel igienizzante a prezzi molto esorbitanti.

Se nel centro della città c’ è chi specula su questa disgrazia, nell’area nord invece, l’ Ordine dei dottori commercialisti ha donato cinquemila euro al Cotugno di Napoli, insieme ad una raccolta fondi.

Giuseppina Sorianiello.

 

Commenti

commenti