Si è trattato di una vera e propria esecuzione

 

Un ragazzo, appena diciottenne, incensurato, è stato ucciso con 4 colpi di pistola ieri sera a Casoria, in provincia di Napoli.

A.G., questo il suo nome, è stato colpito mentre era in strada con tre amici, uno dei quali rimasto ferito lievemente ad un fianco.

I carabinieri stanno cercando di ricostruire quanto accaduto.

Sette colpi di arma da fuoco contro la vittima e, di questi, quattro sono andati a segno.

Uno, quello mortale, lo ha centrato al torace e, purtroppo, durante il trasporto in ospedale 18enne è deceduto.

Il killer sarebbe arrivato in automobile insieme a un complice mentre la vittima era insieme ad altri tre ragazzi.

Ferito e ricoverato per una ferita da arma da fuoco al fianco sinistro anche uno degli amici della vittima ma non è in pericolo di vita.

Le indagini sono affidate ai carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e a quelli della sezione operativa di Casoria.

Ancora non è chiaro il movente dell’agguato, si scava nella vita della vittima e si vagliano tutte le ipotesi che hanno potuto scatenare l’agguato.

Un contatto con la criminalità organizzata è la pista più accreditata ma non è escluso nessun altro movente e le indagini proseguono a 360 gradi.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti