Non ci saranno più le sedute alternate

 

In Campania dal 9 Luglio, sui mezzi pubblici regionali e locali, si potranno occupare tutti i posti a sedere e non ci saranno più sedute alternate.

Resta l’obbligo, come stabilito dall’ allegato 2 dell’ordinanza 60 del 4 luglio 2020 della Regione Campania, della distanza in stazioni, fermate e nelle aree di servizio.

La regione Campania, è arrivata a prendere tale decisione,  non solo per l’andamento positivo della situazione epidemiologica nel territorio, ma soprattutto a causa dell’utilizzo sempre più comune e frequente dei mezzi pubblici, dovuti alla ripresa di quasi tutte le attività commerciali e non.

L’allegato, ad ogni modo, fornisce linee guida applicabili al trasporto pubblico regionale e locale di linea ferroviario, metropolitano, automobilistico, tramviario e costiero e al trasporto pubblico non di linea e ai servizi autorizzati (come taxi, noleggio con conducente, autobus turistici, inclusi servizi atipici e noleggio con e senza conducente).

La fine dell’allegato, recita:”È consentita, per tutti i mezzi, nessuno esclusol’occupazione del 100% dei posti seduti complessivi, per i quali il mezzo è omologato, in deroga all’obbligo di distanziamento interpersonale di almeno 1 metro e al coefficiente di riempimento dei mezzi fissato dal DPCM 11.06.2020″.

 

 

Nazarena Cortese

Commenti

commenti