Tutte le misure prevista per l’inizio della Fase 2

Tutti i mezzi pubblici circolanti in Campania potranno essere occupati solo a posti alternati.

A comunicare tale novità è stato Umberto De Gregorio, presidente dell’Eav.

Assieme a tale cambiamento ve ne saranno anche altri per tutelare la salute dei passeggeri.

Altre innovazioni saranno: lo stop dei controlli e alla vendita di biglietti a bordo, la chiusura di dieci fermate delle linee ferroviarie, sanificazione a bordo, gestione dei flussi, misurazione della temperatura corporea al personale e incremento della corse sulle linee più frequentate.

Il Presidente aggiunge poi: “Il rispetto del distanziamento sociale, nel piano operativo è stata prevista la necessità di individuare una capacità di trasporto a bordo dei treni ridotta rispetta a quella attuale (circa il 25%) mentre per gli autobus la nuova capacità è pari a circa il 30% dei posti previsti dalle carte di circolazione. È sospesa la vendita e la verifica dei titoli di viaggio a bordo treno e bus e  di conseguenza sono soppressi tutti i turni di controlleria sui convogli, effettuati dal personale di accompagnamento treni e verificatori, sarà inizialmente potenziato il presenziamento dei varchi delle stazioni di Montesanto, Napoli piazza Garibaldi, Napoli Porta Nolana, Piscinola e Licola. Attività di pulizia disinfettanti delle località di servizio e della flotta (treni/bus), con prodotti che garantiscano una appropriata igienizzazione.

Distribuire in maniera uniforme i passeggeri, ad applicare sui rotabili appositi marker esclusivamente sulle sedute non utilizzabili. Almeno in una prima fase, nei principali capilinea, a supporto dei servizi ri-adeguati a partire dal 4 maggio, sono previsti uomini e mezzi per ulteriormente distribuire i viaggiatori in partenza. Per la Circumvesuviana entrerà in vigore un nuovo programma di esercizio con un incremento rispetto a quello attuale e una produzione corrispondente al 70% circa del programma ordinario”, conclude De Gregorio.

 
Nazarena Cortese

Commenti

commenti