L’esito dell’operazione si saprà in queste ore

Si chiama Emanuele il ragazzino di 12 anni che, dopo essere caduto dal cancello di un deposito abbandonato a Casavatore, ha battuto violentemente la testa.

Le sue condizioni si sono rivelate fin da subito gravissime, a causa del terribile impatto col suolo che gli ha causato un grave trauma cranico.

Sul posto sono accorsi i carabinieri per indagare sulle dinamiche dell’accaduto e i soccorsi, che hanno trasportato Emanuele all’ospedale Santobono di Napoli.

In queste ore il ragazzino è stato operato e solo in queste ore si saprà l’esito dell’intervento.

Secondigliano e Casavatore sono strette in preghiera, insieme alla famiglia del 12enne, affinché possa riprendersi e stare bene.

Laura Barbato

Commenti

commenti