Tutto per prevenire una nuova ondata di contagi

Innovazione e prevenzione sembrano essere le parole chiave della prima nave da crociera ad essere ripartita dopo l’emergenza sanitaria che ha investito il mondo intero; nello specifico si tratta della MSC Grandiosa che ha adottato un metodo per monitorare i contagi da coronavirus, tramite un braccialetto che tutti i passeggeri della nave hanno dovuto indossare.

L’aggeggio registra i nominativi delle persone con cui si è entrati in contatto per un tempo superiore ai 15 minuti e a una distanza inferiore a un metro; grazie al braccialetto sarà possibile qualora a bordo si registri un caso di positività al Covid-19, di effettuare un’indagine epidemiologica e risalire ai contatti avuti nei 3 giorni precedenti.

Individuati i soggetti, questi verranno isolati e sarà effettuato loro il tampone.

Il managing director Italia di MSC Crociere, Leonardo Massa, nel giorno in cui la nave da crociera ha fatto tappa a Napoli dopo essere partita da Genova, ha affermato: ”Il nostro primo obiettivo è garantire la sicurezza di passeggeri ed equipaggio provando a non snaturare lo spirito di quella che deve restare una vacanza”.

Nel caso in cui a bordo vi siano persone positive al Covid-19, sono state mantenute vuote ben 250 cabine, per poter isolare i soggetti; è stata anche stilata una lista degli ospedali più vicini in città che permetterebbero alla nave di poter far sbarcare il paziente.

A bordo vi sono medici e infermieri pronti a intervenire qualora fosse necessario; tutti i passeggeri sono stati sottoposti a test per verificare l’eventuale positività.
 

Commenti

commenti